progetto “Un nuovo risveglio”

Posizione corrente:

Ti trovi in: Home » News ed eventi » Eventi » progetto “Un nuovo risveglio”

Il Progetto “Un Nuovo Risveglio” presentato da Comune di Pievepelago, Museo delle Mummie di Roccapelago e Istituto Comprensivo di Pievepelago, nell’ambito del Bando “Io amo i Beni Culturali”, dell’Istituto dei Beni Culturali della Regione Emilia Romagna è partito con grande slancio degli studenti che hanno iniziato il percorso progettuale e didattico.

Il 2 ottobre si sono dati il via ai lavori per la realizzazione della drammatizzazione “Un Nuovo Risveglio”. In tale data è stato presentato, agli studenti delle medie di Pievepelago, il lavoro che potranno fare a contatto con il patrimonio culturale del Museo delle Mummie e con la ricerca scientifica che ruota intorno alla Scoperta della cripta nella Chiesa della Conversione di San Paolo a Roccapelago.

Il 9 ottobre la visita al Museo delle Mummie. Gli studenti guidati da Enzo Ferroni e Rachele Merola, Associazione pro Rocca, hanno potuto osservare con occhi diversi i reperti e le mummie esposte.

Gli studenti con gli esperti

Il 19 ottobre con il Dott. Mirko Traversari, archeantropologo specializzato in paleopatologia, ha avuto inizio la parte introduttiva del progetto.

Oggi 22 ottobre la Dott.ssa Federica Badiali, Storica dell’alimentazione antica, ha continuato il momento formativo degli studenti.

Concluderà la settimana, il 24 ottobre, la Dott.ssa Annalisa Biselli, restauratrice del tessile antico.

Le dodici mummie torneranno ad essere dodici persone di cui si potrà raccontare lo stato di salute la loro alimentazione, l’ambiente in cui vivevano, e l’importanza dell’artigianato tessile e degli abiti cuciti a Roccapelago.

I ragazzi dell’Istituto comprensivo di Pievepelago hanno dimostrato grande entusiasmo riconoscendo di far parte di una storia importante e di avere radici in un territorio ricco di risorse e di gente che possedeva conoscenze preziose.

Il Museo delle Mummie ringrazia Mirko Traversari per il grande potere comunicativo, che ha reso orgogliosi gli studenti di essere Frignanesi, così come ringrazia Federica Badiali che ha riportato indietro i ragazzi facendoli vivere la cucina della comunità di Roccapelago e dell’Appennino tra 1600 e 1700.

Vania Milani



Itinerari

Antica Via del Frignano da Pievepelago a Roccapelago

Da via Roma, sul lato opposto all'intersezione con la storica via Tamburù, si sale verso Villa Bel Poggio e si...

 dettagli

Roccapelago-Sasso Tignoso

Dalla Piazza di Roccapelago si continua sulla strada comunale per Sant'Anna fino all'oratorio di San Donnino,  dove si volta a...

 dettagli