Sestola

Posizione corrente:

Ti trovi in: Home » Il territorio » Sestola

F_204504

Comune dell’Alto Appennino situato a 1086 m. s.l.m. vanta un castello è antichissimo in quanto nominato nel diploma di Astolfo dell’anno 733. A partire dalla metà del secolo XIV iniziò ad essere la capitale di tutto il Frignano e nel castello si radunavano tutte le maggiori autorità politiche della provincia. La fortezza di Sestola dal 1700 al 1800 fu residenza quasi costante del governatore della provincia fino a quando, nel 1801, cessò di essere capoluogo del Frignano e divenne capo cantone.

Tra il 1200 e 1300 fu contesa dai Bolognesi nelle antiche guerriglie con i modenesi, poi come altre località del Frignano subì nei secoli le alterne vicende delle lotte feudali della casa D’Este  e le devastazioni conseguenti ai passaggi di truppe di vario genere. Fu sede dell’archivio notarile, del monte annonario e della pretura abolita nella nuova circoscrizine giudiziaria del 1890.

Attualmente il paese è conosciuto come stazione turistica estiva ed invernale soprattutto per le magnifiche piste del Cimone. La montagna che dà nome al comprensorio sciistico invernale dei Comuni di Sestola, Fanano, Montecreto e Riolunato , è la più alta vetta dell’Appennino Settentrionale (2165 m. s.l.m.) alla quale si ascende per ammirare un panorama che, nelle giornate serene, spazia dalle Alpi al mare.

Il paese pur di modeste dimensioni, si presenta piacevole anche per i negozi che offrono prodotti di ottima qualità e per gli alberghi e ristoranti dalla tipica cucina emiliana.

Da visitare:

  • L’antica Fortezza o Castello
  • Il Lago della Ninfa
  • Il Giardino Botanico Esperia